Scopri il patrimonio artistico di Venezia
Racconti e segreti sull'arte veneziana
Il Palazzo Ducale di Venezia
Il Palazzo Ducale di Venezia fu la sede governativa della Repubblica Serenissima per secoli.Fondato nel IX secolo ma rimodellato nelle formeattuali tra il XIV e il XVII, esso preserva oggi gran parte degli spazi politici, amministravi e giudiziari nei quali lo Stato gestiva la sua articolata macchina governativa.

La grande fabbrica è suddivisa in tre ali che si dispongono attorno a un cortile di pianta rettangolare ed è annesso alla Basilica di San Marco. In questo complesso architettonico furono ubicate le maestose stanze rinascimentali di riunione dei maggiori organidi Stato, gli uffici pubblici, gli spazi di amministrazione della giustizia, gli ambienti di prigionia, oltre all’appartamento del massimo rappresentante della Repubblica, il doge.


Gli spazi pubblici furono abbelliti nel corso del Cinque e Seicento con opere di enorme importanza storicoartistica realizzate,tra gli altri, da Tiziano, Paolo Veronese, Jacopo e DomenicoTintoretto. Per tale ragione la visita a questi spazi risulta capitale per chiunque voglia intendere la storia moderna della città e lo sviluppo delle sur arti. 

Il doge, eletto a vita dalla maggiore assemblea nobilitare cittadina, aveva a propria disposizione una serie non troppo vasta di ambienti, in cui dimensione privata e pubblica eranocontinuamente intrecciate. La chiesa ducale per eccellenza era San Marco, ma il doge disponeva anche di altrispazi per la devozione: questi spazi sono visitabili grazie a un nuovo percorso museale su prenotazione.

Prenota ora
o chiedi informazioni